Mare in Sicilia: Marina di Modica e la Spiaggia di Maganuco, Ragusa


Rimaniamo nella provincia di Ragusa che a mio avviso si gioca il primato delle acque più limpide e delle spiagge più belle e incontaminate con la provincia di Agrigento. Oggi parliamo di Marina di Modica che, come il nome stesso ce lo fa capire, territorialmente appartiene al vicino comune di Modica, la patria del cioccolato e città natale di Salvatore Quasimodo. Ma dove lo trovate il connubio perfetto tra sole, mare, cultura e tanto cioccolato?? Ovviamente solo in Sicilia ;-)!

Marina di Modica, è principalmente un luogo di villeggiatura estiva, dove i numerosi locali e negozi pieni di turisti e di gente del luogo, rimangono in larga parte chiusi durante l’inverno e in bassa stagione.

Il luogo è ideale sia per trascorrere delle vacanze lontani dal caos cittadino e in completo relax, che per gli amanti degli sport da spiaggia come il surf e il windsurf. La piccola baia di Marina di Modica infatti, grazie alla sua speciale esposizione e alle favorevoli condizioni del vento, è un vero e proprio paradiso per gli sportivi.

Per chi invece preferisce trascorrere indimenticabili nottate, in giro per locali e discoteche, Marina grazie alle sue numerose strutture alberghiere, in prossimità del villaggio, offre anche la possibilità di trascorrere una scatenata vacanza estiva. Come avrete potuto capire, ce n’è per tutti i gusti!

Per quanto riguarda le spiagge, oltre al golfo di Marina di Modica, la più popolare è la spiaggia Maganuco di Ispica. Questa spiaggia, raggiungibile dalla strada che da Sampieri va verso Pozzallo, da cui dista poi solo un paio di chilometri, è veramente splendida: lunga quasi 800 metri e larga 100, contornata da bianche dune altissime mosse da un vento che spesso le fa arrivare fino alla strada. Il mare che bagna il litorale sabbioso è azzurro, limpido e spesso mosso, con un fondale che digrada dolcemente verso il largo.

Da non perdere è la casa di Salvatore Quasimodo, in via Posterla 84 a Modica, dove sono ancora conservate tutte le sue suppellettili e perfino la sua macchina da scrivere, la mitica Olivetti, che ha visto nascere grandi opere letterarie e magnifiche poesie come “Ed è subito sera”!

Per saperne di più, leggi l’articolo sulla Città di Modica!

Iscriviti alla nostra newsletter

* Campi obbligatori

Show Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>