Sicilia Cabaret 2017: I nuovi Comici Siciliani? – Negli ultimi anni, il Convento Cabaret è stato uno dei maggiori trampolini di lancio per i comici siciliani di grande fama come Roberto Lipari, che è stato il vincitore dello show televisivo Eccezionale Veramente in onda su La7.

Moltissimi sono i giovani artisti che si mettono in gioco e ogni anno tentano di fare fortuna con i loro sketch divertenti. Infatti, grazie al Convento Cabaret la possibilità di diventare artisti di fama nazionale è davvero molta. Grazie a Convento Cabaret è possibile scoprire sempre nuovi comici che lavorano nelle città italiane, che hanno la possibilità di lavorare in TV e farsi conoscere dal grande pubblico.

Dunque, si tratta di un programma molto divertente e dinamico, che viene registrato e prodotto nel teatro, e condotto dai comici di Made in Sud, Matranga e Minafò che fa da guida al coinvolgente team di comici del Convento Cabaret, come Stefano Piazza, Antonio Pandolfo, i Bruttos, il Mago Plip, i 4 Gusti, i Babbaluci, Marco Manera, Roberto Lipari, i Miriddi, Antonio Balistreri, Lupetto, Simone Roccobono e molti altri.

L’obiettivo principale di questo laboratorio comico, è quello di mettere in risalto gli artisti emergenti, che grazie a Convento Cabaret possono farsi conoscere anche a livello nazionale.

Come ben sappiamo, far ridere un grande pubblico, non è mica semplice. Infatti, per far divertire le persone, ci vuole arte proprio come quella che possiamo vedere al Convento Cabaret di Palermo, nel quale gli artisti lavorano moltissime ore per preparare i loro divertenti sketch. Per far ridere una persona, quindi, bisogna lavorare bene sui tempi, sulla scenetta divertente in sé e sulle battute.

Sicilia Cabaret è tutto ciò, ma soprattutto divertimento, puro divertimento anche più di Made in Sud, e sebbene si tratti di Cabaret non bisogna improvvisare. Tutto si basa sui pezzi e sul ritmo da tenere, e per far ciò bisogna fare un grandissimo lavoro. Si tratta di un mix tra testi d’autore scritti appositamente per i siciliani e parodie, in cui ovviamente viene premiata la battuta più divertente, la gag più esilarante e così via.

In Sicilia Cabaret non sentiremo più barzellette, ma potremo divertirci con dei buffissimi monologhi, che oltre a farci ridere ci faranno riflettere sulla realtà. Mediamente, un monologo di tre minuti deve comporsi da 5 minuti di risata, invece le barzellette fanno ridere soltanto alla fine.

Cosa ne pensi di Sicilia Cabaret? Facci sapere la tua idea tramite la nostra pagina Facebook, e dato che ci sei lasciaci anche un “like”. Grazie!

Iscriviti alla nostra newsletter

* Campi obbligatori

Commenta