Pupi e Pupari: Tradizione Opera dei Pupi Siciliani

Pupi e Pupari: Tradizione Opera dei Pupi Siciliani- La Sicilia è terra di antiche tradizioni con forti influenze derivanti dalle diverse invasioni che hanno visto piedi stranieri calcare queste meravigliose terre portando non solo invasione, 

occupazione ma anche culture diverse che hanno arricchito nel tempo la mentalità, la cultura, le tradizioni del popolo siciliano. Tra le varie tradizioni introdotte una particolare resiste nei secoli fino ai giorni nostri: I Pupi Siciliani.

Il nome Pupi deriva dal termine “Pupus” che significa Bambinello, per le dimensioni ridotte di questi personaggi manovrati da sapienti Pupari che si tramandano la tradizione del teatro dei Pupi da molte generazioni. I Pupi sono cambiati nel corso dei secoli, arrivando al XIX secolo a vestire i panni di cavalieri, con tanto di armature, a rappresentare gli epici scontri medioevali.

Pupi e Pupari: Tradizione Opera dei Pupi Siciliani

Le rappresentazioni che tutt’oggi si svolgono con i Pupi Siciliani rappresentano battaglie ma non semplicemente riportano alla mente le battaglie armate, gli scontri per la supremazia che riportano al presente le antiche battaglie del passato ma in qualche modo rappresentano le battaglie dentro di noi, per i nostri ideali, contro la rassegnazione al peggio, al negativo.

I Pupi Siciliani, in fondo, attraverso le rappresentazioni, affermano dei valori umani:

  • La fedeltà
  • L’amore
  • La gloria

l’importanza di combattere per degli ideali, quello che, ad andare a vedere bene la società moderna manca in troppi casi. Si dice che chi rinuncia a lottare e combattere per ciò che ama finisce per amare ciò che ha.

I Pupi Siciliani, attraverso le Opere rappresentate nei Teatri ci rammentano proprio questo, che ognuno deve avere un ideale per cui combattere, delle idee perché senza idee la vita è vuota e perde significato. Peraltro anche il grande Pirandello sosteneva che “siamo tutti Pupi“, animati dal potente Spirito Divino, destinati a realizzare quanto per noi ha deciso l’Onnipotente e combattere per realizzare questo Divino progetto.

Origine dei Pupi Siciliani

I Pupi arrivarono sul suolo italico probabilmente dalla Spagna con i Normanni, nell’epoca Carolingea, prima a Roma e a Napoli poi diffusi in Sicilia dove si affermarono maggiormente entrando nella tradizione popolare, amatissimi dal pubblico che assisteva alle rappresentazioni.

I Pupi raccontavano di gesta eroiche, epiche, contribuendo a diffondere la cultura e la sapienza storica di avvenimenti reali raccontati come una favola, sempre secondo valori morali importanti, mai per raccontare storie di arricchimento e di potere.

Nel 1800 vennero vestiti di armature e armati per raccontare vicende cavalleresche cinquecentesche, spesso di scontri tra cattolici e musulmani. Le rappresentazioni erano spesso accompagnate da commenti musicali ad opera di musicisti con violini, mandolini o chitarra.

I Pupi Siciliani

Ancora oggi sono molte le rappresentazioni di Pupi Siciliani nei tanti centri dell’Isola e anche altrove, sempre seguiti con interesse e passione dalla gente. I Pupi Siciliani si differenziano dai burattini che sono mossi dal basso attraverso la mano e dalle marionette mosse dall’alto con dei fili: i Pupi Siciliani vengono animati attraverso sottili bacchette metalliche, oggi come secoli fa.

Come diventare Puparo

Oggi la tradizione dei Pupi è tramandata da nuove generazioni di artisti che fanno spesso parte di famiglie che da molte generazioni svolgono questa attività. Fortissima è la tradizione catanese di cui i fratelli Napoli sono degni rappresentanti svolgendo tutti i ruoli, da attori a macchinisti, autori e sceneggiatori, costumisti e tecnici delle luci e musicali.

Se vuoi diventare Puparo, è difficile farlo attraverso libri, devi entrare mentalmente nella tradizione, avere la passione per trasferire parte di te nel Pupo e imparare le antiche tecniche narrative e di manovre fisica dei Pupi. Esistono rare scuole in Sicilia, soprattutto a Catania e Messina dove puoi iniziare un percorso per diventare Puparo.

I libri sui Pupi

Non sono molto facili da reperire libri sui Pupi Siciliani, esistono soprattutto libri che raccontano la storia dei Pupi, il loro sviluppo e cambiamento nel tempo, anche ricchi di illustrazioni come “Le epiche gesta dei pupi siciliani nella Messina degli anni 30″ scritto da Venerando Gargano e Margherita Bonanno, in vendita su Amazon a 12,75€.

Ti segnaliamo anche altri due libri: “I Pupi Siciliani” di Pietro Seddio che descrive la storia di Pupi, sempre su Amazon.

E “L’Arte dei Pupi: teatro popolare siciliano” di Barbara Olson, riccamente illustrato.

Dobbiamo segnalarti che gli ultimi due titoli al momento in cui scriviamo sono temporaneamente esauriti, quindi ti invitiamo a tenere d’occhio il sito di Amazon per poterli acquistare non appena potranno tornare disponibili.

Hai trovato interessante questo articolo? Commentalo subito e seguici su Facebook.

Ultimo aggiornamento 2024-06-22 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Article

Lo Sfincione Siciliano: Ricetta, Procedimento e Curiosità

Next Article
Sagra del Pistacchio di Bronte

Sagra del Pistacchio di Bronte

Related Posts